Home Tecnologia Nel 2025 i Droni varranno 42,8 miliardi di dollari

Nel 2025 i Droni varranno 42,8 miliardi di dollari

50
0

Nel 2025 i Droni varranno 42,8 miliardi di dollari

Il Drone Market Report 2020 di Drone Industry Insights indica 5 trend che guideranno il settore

Drone Industry Insights ha rilasciato un nuovo report di mercato, aggiornato al 2020 e con le previsioni di sviluppo al 2025. Ecco quali sono le 5 tendenze più importanti individuate da DRONEII come riportate dall’articolo di Lukas Schroth (Senior Market Analyst, DRONEII)

1. Il valore del mercato crescerà fino a 42,8 miliardi di dollari entro il 2025

La previsione di DRONEII chiama in causa una cifra molto importante (circa 38 miliardi di euro) per dare la misura del mercato dei droni al 2025. Partendo dai 22,5 miliardi di dollari del 2020, l’analisi prevede un tasso di crescita annuo del 13,8% fino a raddoppiare la cifra iniziale nel 2025.

Una crescita annua abbastanza stabile – guardando al grafico – che DRONEII spiega come conseguenza degli elevati investimenti in corso d’opera e del consolidamento del mercato dei droni commerciali. Rispetto a quanto registrato nel 2019, il quadro potrebbe apparire meno ottimistico, ma mostra comunque come l’industria dei droni commerciali resista alle sfide emergenti. Da una crescita esplosiva ed esponenziale, oggi il settore registra rendimenti costanti, un maggior tasso di adozione e un passo avanti rispetto al cosiddetto “Trologo della Disillusione”, cioè la sostanziale diminuzione dell’interesse da parte del mercato nella nuova tecnologia.

2. L’energia è ancora l’industria trainante, ma i trasporti crescono rapidamente

Il settore energetico è la più grande industria presente nel mercato dei droni commerciali nel 2020 e continuerà ad esserlo anche nel 2025. Tuttavia, l’industria dei trasporti e del magazzinaggio continuerà a registrare la crescita più rapida. Ciò è dovuto in parte al fatto che, come indicato dal North American Industry Classification System (NAICS), questo segmento include industrie che forniscono servizio di trasporto passeggeri (anche se i drone taxi non saranno commercializzati ancora per un po’ di tempo) e merci, deposito e stoccaggio, e attività di supporto legate alle modalità di trasporto come l’ispezione e la manutenzione delle infrastrutture. Se attualmente edilizia e agricoltura seguono l’energia come principali industrie presenti nel mercato dei droni, la crescita del settore dei trasporti farà sì che entro il 2025 sarà la seconda industria più grande del mercato.

3. L’Asia è leader del mercato, Europa solo terza

Ad oggi, i mercati interni dei droni negli USA e in Cina dominano il mondo dei droni commerciali – i loro ricavi messi insieme rappresentano oltre i due terzi delle dimensioni del mercato globale dei droni e non sembra essere destinato a cambiare nel prossimo futuro. Tuttavia, cambiamenti di posizione dominante tra le varie aree nel mercato dei droni sono da sempre frequenti. Se nel 2018 il Nord America stava generando un fatturato leggermente superiore a quello dell’Asia, grazie alla crescita non solo della Cina, ma anche del Giappone e soprattutto dell’India (dopo la legalizzazione dei droni nel dicembre 2018), l’Asia è riuscita ad avanzare già alla fine del 2019. La regione asiatica continuerà a consolidare questa crescita e sarà il primo mercato regionale con un discreto margine nel 2025 (circa 17 miliardi di dollari contro gli 11 del nord America e i 9 dell’Europa).

4. Gli effetti del COVID-19 sull’industria dei droni

Poche industrie usciranno indenni dalla pandemia COVID-19. La crisi sanitaria globale ha determinato una contrazione a livello mondiale di diversi mercati, poiché quasi tre mesi di quarantena nelle principali economie hanno visto un forte aumento della disoccupazione, un rallentamento delle catene di fornitura e una riduzione della domanda di beni.

Tuttavia, è importante notare che il drone ha ottenuto dei risultati durante la pandemia – grazie alle applicazioni mediche dei droni commerciali, tra le molte altre soluzioni automatizzate fornite (mappatura, rilevamento, radiodiffusione, ecc.) le aziende produttrici di droni come Zipline e Wing sono state in grado di fornire e scalare le loro soluzioni più rapidamente di quanto previsto in precedenza.

5. Le vendite di droni raddoppieranno dal 2020 al 2025

Dal 2021, l’industria dei droni commerciali venderà 1.000.000 di unità di droni all’anno. Se si considera la crescita tra il 2020 e il 2025, le vendite di unità saranno più che raddoppiate in questo periodo di tempo. In particolare, l’aumento delle vendite totali di droni sarà dovuto alla crescita delle vendite di droni commerciali, mentre quelli destinati a uso privato/hobbistico registreranno una diminuzione il periodo 2020-2025.

Fonte: Drone Industry Insights

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here