La versione di Skydio X2 significa più concorrenza per DJI!

L’annuncio da parte di Skydio di due nuovi droni – uno per i militari e uno per gli utenti aziendali.

Non si può contestare che DJI sia di gran lunga il leader mondiale nel settore dei droni non militari di consumo e professionali.

In realtà, è più di questo: è la società che ha costruito il settore e ha costantemente fissato il ritmo per funzionalità, qualità e sviluppo tecnologico. Con una rete di distribuzione globale e almeno 14.000 dipendenti – migliaia dei quali sono ingegneri – DJI fa sembrare qualsiasi altra azienda di droni di consumo o aziendale sul pianeta molto piccola in confronto.

Logo DJI pulito
C’è un motivo per cui riconosci questo marchio …

E ammettiamolo, DJI si è guadagnato quel posto in cima. Ha prodotto in modo affidabile, anno dopo anno, prodotti a prezzi accessibili su cui non solo i consumatori ma anche i clienti industriali hanno fatto affidamento. In poche parole, DJI costruisce cose buone.

Una società difficile contro cui competere

storicamente, ciò ha reso molto difficile per altre compagnie di droni montare qualsiasi tipo di minaccia credibile al dominio di DJI.

Certo, stiamo parlando qui in generale. Ci sono molte, molte aziende di droni là fuori che hanno trovato forti segmenti di mercato con prodotti specializzati. Elios 2, ad esempio, fa cose che i prodotti DJI non possono fare, come la navigazione attraverso tubi di avvolgimento, camini, sistemi di ventilazione e altro (sebbene utilizzi il sistema Command & Control di DJI). Vedi tu stesso:

Elios non è l’unico giocatore. DJI non ha un velivolo per il decollo e l’atterraggio verticale ad ala fissa – un vuoto che apre le porte a prodotti come il Wingtra , il Wingcopter e persino il FixaR upstart del Baltico – che sta appena entrando nel mercato con il suo esclusivo design del rotore ad angolo fisso. Non ne hai sentito parlare? Dai un’occhiata: Ecco Wingtra :

Wingcopter:

E quelli sono solo alcuni dei numerosi VTOL ad ala fissa in circolazione. Esistono anche droni ad ala fissa a lungo raggio come l’ eBee X , con risoluzione fino a 1,5 cm di precisione con RTK. Esistono anche piattaforme multi-rotore specializzate come Intel Falcon 8:

 Molte aziende offrono già soluzioni di nicchia in aree / applicazioni specializzate che sembrano appena fuori dalla portata di DJI.

E va bene. DJI è sicuramente a conoscenza di tutti questi prodotti. E se DJI avesse deciso che valeva la sua moneta R&D per creare un concorrente per il drone-in-a-ball Elios 2, puoi scommettere che sarebbe andato avanti e avrebbe sviluppato qualcosa. Forse gli ingegneri di Shenzhen stanno lavorando su un VTOL ad ala fissa in questo momento. O forse un ROV sub-acquatico? Dopo tutto, c’è un mercato di nicchia lì.

Parte della formula vincente di DJI

Tutto ciò è possibile, ma alquanto incerto. DJI ha una formula che ha funzionato sin dal suo inizio: sviluppa aeromobili multi-rotore che funzionano ogni volta con le caratteristiche che gli utenti desiderano e li rendono ragionevolmente convenienti.

Ha funzionato anno dopo anno dopo anno. E per DJI, una fetta sempre crescente della torta globale proviene dai suoi modelli professionali / industriali / aziendali. Questi tendevano a essere la scelta dei primi soccorritori e delle unità di ricerca e salvataggio in tutto il mondo, e la società ha investito molto nell’espansione e nella commercializzazione dei droni Enterprise, che sono diventati di fatto lo standard del settore.

Pensaci un attimo: quasi ogni singola città o contea – anche abbastanza piccole – ha vigili del fuoco, dipartimenti di polizia, paramedici, ecc. E sempre più, la tendenza è stata quella di equipaggiare queste unità con almeno un drone – se non creare un’intera unità dedicata all’utilizzo di questi strumenti.

Rapporto qualità-prezzo

DJI è stato a lungo lo strumento preferito per queste unità, offrendo tutto, dal Mavic Pro Enterprise fino alla nuova Matrice M300. E i dipartimenti che acquistano queste unità? Li comprano, dicono, perché sono il miglior prodotto che possono acquistare.

“Attualmente, non c’è molto là fuori che può essere paragonato ad esso [prodotti DJI Enterprise]”, ha riassunto Rich Gatanis in un articolo che ho scritto per DJI, Gatanis è un vigile del fuoco / EMT con il dipartimento dei vigili del fuoco e del salvataggio della Florida Southern Manatee.

“Tutto ciò di cui abbiamo bisogno, dall’affidabilità al prezzo, alla qualità, alla rapidità con cui posso ottenere i pezzi – non c’è paragone”, afferma.

Dati preoccupati

Di recente, tuttavia, DJI è stato coinvolto in una controversia non sulla sua realizzazione. È stato suggerito che i droni Made in China (o, in effetti, i droni non prodotti negli Stati Uniti) potrebbero porre problemi di sicurezza dei dati. DJI ha fatto di tutto per confutare queste accuse.

 

Parrot punta alla Cina

Sembra che qualcuno abbia DJI nel mirino …

Ci sono state anche alcune accuse fatte durante l’evento di lancio che hanno messo in discussione la gestione dei dati di DJI (commenti che DJI ha negato).

Ma Parrot stava sottolineando: “Non abbiamo paura di competere direttamente contro di te”. In effetti, si potrebbe sostenere che il lancio di Anafi negli Stati Uniti e il prodotto fossero l’equivalente di un bambino più piccolo della scuola che lanciava un sasso al più grande anziano del parco giochi. Ancora e ancora, Parrot ha sottolineato l’integrità dei dati del suo prodotto e il suo patrimonio Made in America.

E il nuovo prodotto Parrot? Sembra piuttosto interessante e troverà senza dubbio alcuni clienti in Nord America, clienti che probabilmente avrebbero altrimenti acquistato i prodotti DJI Enterprise.

PARROT , ora Skydio

Non appena l’industria ha assorbito il lancio di Parrot, quando Skydio ha lanciato una bomba su Twitter il 13 luglio: stava rilasciando una nuova linea di droni appositamente costruita per gli utenti militari ed Enterprise / First Responder. Sebbene i prezzi non siano stati resi noti , i nuovi droni X2 sembrano offrire funzionalità molto serie, tra cui lo zoom digitale 100X, una vista a 360 gradi per la consapevolezza della situazione, l’imaging termico e la capacità di scansionare autonomamente le strutture in modelli 3D. In una parola, è impressionante.

Un nuovo Skydio: Badass

Inoltre

Non abbiamo ancora messo le mani su un drone della serie Skydio X2. Ma i prodotti sembrano davvero sorprendenti, a condizione che la versione commerciale abbia un prezzo competitivo. Sulla base della vendita al dettaglio di Skydio 2, siamo disposti a scommettere che il prezzo sarà competitivo. Ma ecco il punto: Skydio ha già costruito una reputazione da rock star grazie al suo software AI. La capacità dei droni Skydio di tracciare come se avessero un cervello reale è sorprendente – e dove DJI potrebbe ancora usare il miglioramento. Inoltre, è una società con sede negli Stati Uniti, che è un’altra piuma nel suo cappello.

Fai attenzione, DJI

Ricapitoliamo. Per anni, DJI ha goduto di avere il mercato praticamente per sé. In effetti, alcune stime indicano che la società detiene il 77% del mercato statunitense per i droni rinchiusi. Inoltre, DJI ha ampliato il proprio mercato Enterprise lanciando nuovi prodotti e continuando un impegno significativo nella ricerca e sviluppo. Ora, nel giro di due settimane, due diversi concorrenti hanno annunciato nuovi prodotti che competono direttamente con alcuni della linea Enterprise di DJI.

DJI non avrà altra scelta che prestare attenzione a questi recenti sviluppi. Sono un segnale del fatto che altre aziende stanno crescendo, sia nella tecnologia che nella fiducia. E queste aziende stanno dichiarando di essere disposte ad assumere DJI in questo settore.

Se ci sono due società ora, ce ne saranno altre tra un anno. E DJI, che è sempre stato molto competitivo, e talvolta anche un po ‘paranoico quando si tratta di altri droni che pensa possa prendere quote di mercato – dovrà adattarsi al panorama in evoluzione.

F/TE ESTERA.