dji_mavic_air_2

 

 

Bene, l’attesa non è stata poi così vana. Dopo praticamente tutte le principali informazioni sui droni, speculando su ciò che DJI avesse nella manica, hanno perso poco tempo a presentare al mondo la loro ultima piccola creazione, il Mavic Air 2.

Mentre in superficie non sembra significativamente diverso da altri droni della serie mavic, DJI ha racchiuso un sacco di nuove funzionalità in questo telaio dalle dimensioni ridotte. Da 8k hyperlapse a tempi di volo più lunghi, Mavic Air 2 ha preso tutto ciò che amavi del Mavic Air spingendosi oltre.

Mavic Air 2 porta la potenza e la portabilità al livello superiore, offrendo funzionalità avanzate in un fattore di forma compatto. Le funzioni di scatto intelligenti e l’eccellente qualità dell’immagine mettono a portata di mano i capolavori aerei. Un volo più sicuro e intelligente ti consente di migliorare il tuo gioco mentre ti godi pienamente il processo creativo.

Specifiche del Mavic Air 2

Prezzo: € 849/1049 Fly More Combo
Tempo di volo massimo: 34 minuti
Sensore: 1/2″ CMOS, pixel effettivi: 12 MP e 48 MP
Risoluzione massima foto: 48 MP 8000 × 6000 pixel
Risoluzione video e frame rate: 4K Ultra HD: 3840 × 2160 24/25/30/48/50/60 fps
Bitrate massimo: 120 Mbps

Caratteristiche aggiuntive

Evitare gli ostacoli
Radiocomando OcuSync 2.0 con nuovo design ergonomico
HDR ottimizzato per foto, video e panorama
8k Hyperlapse e Quickshots
FocusTrack
SmartPhoto, che integra riconoscimento delle scene, HyperLight e HDR in un’unica modalità per risultati ottimali
ADS-B In (attualmente solo nella versione per il Nord America)

DJI Mavic Air 2

Se stai cercando il pacchetto completo, scegli il Mavic Air 2 Fly More Combo

Confronto: Mavic Air contro Mavic Air 2

Oltre al “2” alla fine, quali nuove funzionalità ha il Mavic Air 2 rispetto al suo predecessore? Effettivamente molte!

Drone Camera Tempo di volo Peso Velocità max Portata
Mavic Air 2 4K, 48 MP 34 min 570 g 68,4 km/h 6 km
Mavic Air 4K, 12 MP 21 min 430 g 68,4 km/h 2 Km

È chiaro che il Mavic Air 2 offre molto di più rispetto alla prima generazione. Non solo può volare per circa 15 minuti in più, ma la sua portata è raddoppiata e la fotocamera è notevolmente migliorata. Con un sensore da 1/2 pollice quadruplicando i megapixel, Mavic Air 2 rappresenta un significativo passo avanti per i fotografi e i videografi che amano i droni leggeri e portatili. Con lo stesso prezzo del vecchio Mavic Air e pieno di nuove modalità di volo intelligente, Mavic Air 2 sembra valere la spesa per i veri appassionati e per coloro che cercano una potente opzione al di sotto dei 1000 euro.

Ma la grande domanda è se Mavic Air 2 ha fatto un balzo in avanti abbastanza da competere con Mavic 2 Pro per i piloti più avanzati.

Confronto: Mavic Air 2 contro Mavic 2 Pro

Quando è stato rilasciato alla fine del 2018, il Mavic 2 Pro è diventato rapidamente uno dei piccoli droni più potenti sia per gli appassionati che per i piloti avanzati. Le dimensioni, la durata e la potente fotocamera Hasselblad hanno reso il Mavic 2 Pro il drone portatile ideale in molti settori, fino all’impiego nel settore enterprise con la versione DJI Mavic 2 Enterprise e DJI Mavic 2 Enterprise Dual.

Quindi, come fa il Mavic Air 2 a competere con il suo più costoso cugino?

Drone Camera Tempo di volo Peso Velocità max Portata
Mavic Air 2 4K, 48 MP 34 min 570 g 68,4 km/h 6 km
Mavic 2 Pro 4K, 20 MP 30 min 907 g 72 km/h 5 km

In superficie, il Mavic Air 2 vince il testa a testa in diverse aree. È più economico, più portatile, ha un tempo di volo e una portata simili e ha anche aumentato in modo significativo il suo numero di megapixel, rendendolo immediatamente uno dei droni di consumo più potenti sul mercato.

Inoltre, il Mavic Air 2 ha aggiunto diverse nuove funzionalità di SmartPhoto come Scene Recognition (che rileva automaticamente le funzionalità chiave nell’immagine e ottimizza i colori) e Hyperlight (che è una suite di funzionalità che rende più facile avere un bell’aspetto delle immagini e video chiari). Queste nuove funzionalità si aggiungono alle versioni aggiornate di tecnologie esistenti come Spotlight 2.0, Point of Interest 3.0 e ActiveTrack 3.0. ActiveTrack 3.0 in particolare è un grande balzo in avanti perché consente al pilota di seguire autonomamente un soggetto e mantenerlo al centro dell’inquadratura anche quando si muove dietro un altro oggetto, come un albero.

Ma probabilmente la nuova caratteristica più interessante del Mavic Air 2 è che è il primo drone di consumo ad essere equipaggiato con la tecnologia AirSense, che è essenzialmente la tecnologia ADS-B In che consente al drone di captare aerei vicini. (Attualmente disponibile solo in Nord America)

AirSense è un sistema di allarme progettato da DJI che utilizza la tecnologia ADS-B per raccogliere i dati di volo inviati automaticamente dagli aerei vicini con trasmettitori ADS-B, li analizza per rilevare potenziali rischi di collisione e avvisare gli utenti in anticipo tramite l’app mobile DJI.
Per quanto emozionanti come tutte queste nuove funzionalità, tuttavia, non si sommano a un vincitore sicuro per i piloti di droni professionisti. In poche parole, il sensore è troppo piccolo e lento per il lavoro ad alta intensità di immagine, come le ispezioni delle linee e la realizzazione di film di fascia alta, e al drone mancano alcune ridondanze davvero importanti come più di un’unità di misura inerziale (IMU), che aiuta il drone a capire come si sta muovendo.

Un altro problema per gli operatori di droni commerciali è la mancanza di una modalità Attitude, che è la chiave per la maggior parte dei registi di fascia alta.

La modalità Attitude consente al drone di filmare un soggetto in movimento e quando il pilota interrompe l’input della levetta, il drone continua a “fluttuare” nella direzione in cui si stava già muovendo. L’unica forza che agisce per spostare il drone sarebbe l’input del vento o del pilota. Questo significa che puoi filmare una scena, rilasciare le levette di controllo e continuare a filmare per 10 secondi solo per avere più spazio nella clip. Quante volte ti ha detto un regista, continua a registrare … Beh, la modalità Attitude rende quelle registrazioni fluide.

La parola finale

Tra l’aumentato tempo di volo e il grande balzo in avanti nella qualità della fotocamera e nelle tecnologie intelligenti, il Mavic Air 2 è un forte concorrente per essere il nuovo drone sotto i 1000 euro. Ma è abbastanza potente da competere con il Mavic 2 Pro? Sembra di no. Il suo sensore più piccolo, la singola IMU e la mancanza di funzioni chiave per il cinema lo rendono un prodotto difficile per i piloti professionisti di droni che hanno bisogno di qualche altra opzione sul campo.

Tuttavia, i veri hobbisti dovrebbero adorarlo. Con il suo set di funzionalità rinforzato e il tempo di volo aumentato, il Mavic Air 2 sarà sicuramente il drone da battere per l’hobbista serio e il creatore di contenuti, e anche per i nuovi piloti professionisti che desiderano entrare nel settore con un drone economico. Che si tratti di valutare richieste di risarcimento assicurativo, girare video immobiliari economici o ottenere fantastici contenuti aerei per YouTube o Instagram, il Mavic Air 2 sembra essere un buon aggiornamento sia per gli appassionati che per i nuovi professionisti.

Acquista ora il DJI Mavic Air 2 dal DJI Store:

DJI Mavic Air 2

DJI Mavic Air 2 Fly More Combo

 

 

Scopri tutti i segreti del Mavic Air 2:

 

Acquistalo dall’unico DJI Authorized Retail Store ufficiale in Italia in 20 rate a tasso zero a partire da € 42,45 al mese:

https://www.dji-store.it/prodotto/dji-mavic-air-2/

Riceverai in omaggio come cliente DJI ARS ufficiale:

-Corso su piattaforma DJI Ars Educational con certificato
-1 ora di assistenza gratuita con un DJI specialist
-Garanzia ufficiale Italia presso l’unico centro di assistenza
-Supporto post vendita veloce ed affidabile
-Spedizione rapida da Italia con fattura o scontrino italiano

 

puoi trovare l'articolo originale su  DJI STORE ARS