Filtri ND, perché sono necessari per il tuo drone

 

 

Una domanda comune è:

Perché ho bisogno di un filtro ND per il mio drone?”

La densità neutrale (ND) è un tipo di filtro che troverai in ogni kit dei fotografi professionali. Riduce la quantità di luce che arriva attraverso l’obiettivo al sensore. Fondamentalmente come gli occhiali da sole. Ogni filtro è contrassegnato da un numero. Maggiore è il numero, maggiore è la riduzione della luce, ciò significa che meno luce arriva al sensore.

La maggior parte dei droni hanno aperture fisse di diaframma con velocità dell’otturatore e ISO che sono le sole variabili disponibili per impostare un’esposizione corretta. E il problema è che i droni volano molto in alto, e c’è molta luce lassù. Ma non preoccuparti, i filtri ND sono qui per aiutarti!

ND come standard dichiarato per la densità neutrale, il che significa che anche se la luce trasmessa attraverso il vetro è meno, i colori non sono influenzati e possono essere manipolati dalla correzione del colore come sempre.

Perché una velocità ridotta dell’otturatore è migliore?

Come abbiamo detto prima … la fotocamera del drone ha un’apertura di diaframma fissa, il che significa che può controllare l’esposizione solo attraverso gli ISO e la velocità di scatto. Se la luce è troppo intensa, la fotocamera aumenta la velocità dell’otturatore (meno luce arriva al sensore) e in questo modo compensa la mancanza del filtro ND…

Ma il problema con una elevata velocità dell’otturatore è che l’effetto jello diventa visibile e crea un’immagine distorta che sembra molto poco professionale. Per evitare ciò, aiutiamo la fotocamera aggiungendo un filtro ND (Densità Neutra). Questi filtri riducono la luce e in questo modo la fotocamera non ha bisogno di incrementare la velocità dell’otturatore e hai più spazio per modificare l’esposizione.

Inoltre, una ridotta velocità dell’otturatore crea una sfocatura di movimento. La sfocatura di movimento che vediamo ogni giorno con i nostri occhi. Il nostro cervello sfuma tutte le informazioni che vediamo con i nostri occhi per concentrarci su qualcosa.
Lo stesso è nel tuo video… se tutto è nitido senza sfocatura di movimento, non sembra naturale e non è facile per i tuoi occhi

Jello (effetto Rolling Shutter) e perché i filtri ND lo riducono.

Perché i piccoli sensori delle fotocamere dei droni sono ad apertura fissa come abbiamo detto. Quindi, per mantenere l’esposizione corretta è necessario modificare entrambi questi parametri:

a) ISO (sensibilità del sensore) o b) il tempo di esposizione.

A ISO 100 un giorno luminoso può ancora essere troppo elevato per il sensore in esposizione, rendendolo in bianco e quindi l’unica opzione per il sensore della fotocamera è ridurre il tempo di esposizione.
Quindi 1/250 di secondo ha due volte l’esposizione di 1/500 di secondo (tutte le altre cose considerate).

Torniamo adesso alla fotocamera.

Se la fotocamera sta prendendo un solo fotogramma in 1/1000 di secondo, deve catturare rapidamente tutte le informazioni.
La fotocamera fa questo in uno schema a scansione (vale a dire dall’alto verso il basso o da un lato all’altro). Quando fa questo lo fa per un’immagine molto ‘ferma’. Pensa a una chiara immagine di una persona che calcia un pallone dove tutto sembra completamente congelato nel tempo.

Il problema con le fotocamere del drone è che si muovono allo stesso tempo e nel momento in cui la scansione sta per arrivare alla parte inferiore del sensore per iniziare nuovamente, l’immagine si è spostata in modo che l’immagine fissa sembra disgiunta. Questo appare particolarmente spettacolare se l’oggetto da riprendere si sta muovendo velocemente (come un’elica).

eliche
Eliche che mostrano l’effetto di rolling shutter.

E l’altra cosa che rende questo peggio è la vibrazione, essendo un rapido movimento della fotocamera con effetto un elevato jello.

Quindi per correggere l’effetto rolling shutter si deve

a) minimizzare il movimento vibratorio (con il gimbal) e b) rallentare la velocità dell’otturatore (con il filtro ND). Questi due accorgimenti risultano in un’immagine che non è congelata nel tempo ma è in qualche modo come i tuoi occhi percepiscono comunque il movimento. Vedrete il movimento come naturale e non è spostata l’inquadratura a causa della lunghezza dell’esposizione, permettendo all’intera immagine di colpire il sensore in modo più naturale.

Quando e che tipo di filtro ND ho bisogno?

Filtri Quando utilizzare
Polarizzato In situazioni in cui non è necessario ridurre la velocità dell’otturatore, utilizzare questo filtro per ridurre i riflessi
ND4 In condizioni di bassa luminosità ma con luce diretta, come all’alba o al tramonto
ND8 In giorni nuvolosi/parzialmente nuvolosi
ND16 In giorni molto luminosi, senza nuvole
ND32 In giorni particolamente luminosi, con sole alla massima altezza e in assenza completa di nuvole
ND64 Per giorni estremamente luminosi, per riprese con la neve, acqua o deserti

 

Nota: con un set di filtri Polarizzato, ND4 e ND8 (se vivi in un paese soleggiato anche ND16) si è preparati per il 98% di tutte le situazioni.

 

Ecco qualche consiglio per l’acquisto, in base al tuo drone :

 

 

-DJI MAVIC MINI

-DJI Mavic 2 Pro-ND Filters Set

 

 

 

 

 

 

-DJI Mavic 2-Zoom ND Filters Set

 

 

 

 

DJI Mavic Pro-ND Filters Set (ND4/8/16/32)

 

 

 

Ali Express

Freewell Giorno Luminoso-4 della Serie K-4 Pacchetto Filtri Compatibile con Mavic Mini Drone