Patentino per Droni Esame Online: Come Ottenerlo, Costi e Procedura

Per ottenere il patentino necessario alla guida e al pilotaggio dei droni, il cosiddetto Attestato di Pilota APR (Operazioni non Critiche), l’ente preposto al controllo del traffico aereo, l’ENAC, ha reso disponibile una sezione nel suo portale nella quale iscriversi per richiedere il rilascio dello stesso previa esame.
Indice dei Contenuti

L’esame disponibile sul portale serviziweb raggiungibile cliccando qui, verte su un test di 40 domande a risposta multipla cui il candidato dovrà rispondere, da remoto, in un tempo limite di 60 minuti, a riprova delle conoscenze acquisite e non della capacità di cercare contestualmente le risposte da casa.

Chi utilizza i droni per lavoro deve sostenere subito quest’esame, mentre chi lo fa per svago, passatempo o per hobby, ha tempo fino a luglio 2020, fermo restando le attuali disposizioni vigenti.

Per poter partecipare all’esame e richiedere il patentino, occorrerà accreditarsi e accedere alla piattaforma ENAC mediante i canali disponibili a seconda del fatto che siate o meno maggiorenni:

  • Maggiorenne. Utilizzando il sistema d’identità digitale SpID rilasciato da uno qualunque degli enti certificatori previsti dal Ministero competente.
  • Minorenne. Il minore, per accreditarsi al portale e usufruire di parte dei servizi presenti, deve registrarsi compilando il form in tutti i campi per la registrazione classica e attivare l’utenza.

Al minorenne sarà preclusa la possibilità di partecipare a questo test per ottenere la patente del drone, ossia l’attestato citato, a meno che non ottenga una validazione “forte” simile a quella dei maggiorenni e certificata. A tal fine, dovrà creare una richiesta di “Validazione Registrazione minorenne in Lingua Italiana” posta nel menu “Servizi” e sotto “Servizi di Registrazione forte”.

Compilando il modulo e generando il pdf, occorrerà stamparlo, firmarlo di pugno e digitalizzarlo inviandolo nella sezione idonea per gli accertamenti da parte dell’ENAC. Dopo che l’ente avrà verificato l’identità del minore, allora egli potrà agire come un maggiorenne sulla piattaforma richiedendo anche il rilascio del patentino per drone.

L’esame

L’esame, come detto, verte di 40 domande a risposta multipla che assegnano questi punteggi:

  • Risposta esatta: 2 punti.
  • Risposta non data: 0 punti.
  • Risposta errata: -1 punto (si sottrae il punto).

Il candidato riesce a superare l’esame se ottiene un punteggio pari o maggiore di 60, ossia il 75% del massimo raggiungibile che è di 80 punti.

Questa tipologia di punteggio rende migliore la scelta di non dare alcuna risposta piuttosto che una sbagliata, perché una domanda lasciata in bianco vale 0, ma una errata sottrae un punto, ossia la metà di quanto magari abbiamo guadagnato in precedenza per ricevere due punti. Se siamo sicuri di 30 domande, le altre 10 potremo teoricamente lasciarle in bianco e avremo passato l’esame.

Regole

Le regole d’esame sono molto particolari, vista la tematica dei droni, cui ancora manca una normativa di riferimento univoca. Il candidato, infatti, potrà cercare di superare l’esame due volte nello stesso giorno, ossia avrà due tentativi per cercare di ottenere i 60 punti.

Ecco le altre regole:

  • Ogni candidato può sostenere l’esame due volte nello stesso giorno solare, ha diritto a due tentativi nel giorno stesso.
  • Esauriti questi, il candidato non potrà sostenere un nuovo esame nei due giorni successivi.
  • I tentativi possibili sono 6.
  • Raggiunti questi tentativi, ossia il numero di sei, il candidato non potrà nuovamente sostenere la prova per il rilascio del patentino della guida del drone se non dopo 30 giorni solari dalla data dell’ultimo esame.

Quest’intendimento, vista l’assoluta possibilità che viene data dall’ente a chi cerca di ottenere il rilascio dell’attestato, è da intendersi proprio come necessario per approfondire le conoscenze e passare così i test convalidando una cultura minima per l’utilizzo dei droni.

Costi

Una volta passato il test d’esame, ossia ottenuti i 60 punti minimi necessari, il candidato sarà abilitato dal portale ENAC a versare i diritti relativi per il rilascio contestuale del documento. La cifra necessaria, ossia i costi, sono pari a 31,00€.

Una volta versata la somma dovuta e confermata la transazione, l’ENAC renderà scaricabile sullo stesso portale l’Attestato di Pilota APR per Operazioni Non Critiche

 

 

DOVE ACQUISTARE IL DJI MAVIC MINI

DJI Store Italia

https://www.dji-store.it/mavic-pro-2/?ref=10&campaign=ddrone

 

GoCAMERA STORE DJI (CE MODE) Legale in Italia Rivenditore Ufficiale DJI

VERSIONE BASE https://affiliazione.gocamera.it/partners/idevaffiliate.php…

VERSIONE COMBO

https://affiliazione.gocamera.it/partners/idevaffiliate.php…

 

Ollo Store Rivenditore Ufficiale DJI

Versione COMBO (CE MODE) Legale in italia

https://www.ollo.it/prodotti/…

Versione BASE (CE MODE) Legale in italia

https://www.ollo.it/prodotti/…

 

BATTERIA ORIGINALE MAVIC MINI

https://www.dji-store.it/…/dji-mavic-mini-intelligent-fli…/…

 

AMAZON

VENDITA IN ITALIA VERSIONE CE MODE 400-500 RANGE

https://amzn.to/2uTIbfj

DISPONIBILITA’ MAVIC MINI VERSIONE BASE https://amzn.to/2vIxywf

 

La DJI Care Refresh

https://www.dji-store.it/prod…/dji-care-refresh-mavic-mini/…

La DJI Care Refresh copre i danni accidentali e permette fino a 2 sostituzioni del prodotto con un costo aggiuntivo, prima sostituzione €40, seconda €49. Va attivata entro 48 ore dall’attivazione del Mavic Mini

Comments are closed.