In questa guida vi aiuteremo a scegliere i migliori TV Box da comprare. In questo settore, come in molti altri, la varietà di prodotti offerti è decisamente ampia, quindi è normale ritrovarsi con l’imbarazzo della scelta. Cambiano, ovviamente, anche le esigenze: chi cerca un TV Box per vedere Netflix, chi per Kodi, chi per altro ancora. La cosa di cui potete essere certi è che c’è almeno una scelta valida per ogni tipo di utente, e grazie a questa guida troverete di certo ciò che fa per voi.

Dopo un’attenta analisi dei prodotti presenti su Amazon e una scrematura di quelli meno validi, siamo pronti a consigliarvi i migliori modelli presenti sul mercato ad oggi. Abbiamo accuratamente selezionato solo TV Box Android con l’ultima versione del software a bordo, TV Box Windows perfettamente al passo con i tempi, e qualche altra chicca che vedrete leggendo.

 

Un TV Box – chiamato anche Set-Top-Box – è un piccolo computer che, collegato a una televisione, anche vecchissima, la rende smart. Basta infatti collegare il Box alla televisione mediante un cavo HDMI e lui penserà a tutto il resto, avendo a disposizione una propria dotazione hardware. Certamente le televisioni più moderne non hanno bisogno di un’aggiunta del genere, ma ovviamente comprare un televisore ha un altro costo.

Grazie ai TV Box, avrete a disposizione un vero e proprio media center. La maggior parte dei TV Box che vi consiglieremo ha Android come sistema operativo, quindi potrete installarci tutte le vostre applicazioni preferite: non solo app per film in streaming come Netflix, TIM Vision o Amazon Prime Video, ma anche tutto il resto! Parliamo di app di musica come Spotify, social network come Facebook o Instagram, e tutto quello che vogliate per utilizzare al meglio il vostro dispositivo.

TV Box per Netflix: i migliori da comprare

TV Box: come scegliere

Per ottenere il massimo da un TV Box in base alle vostre esigenze, è giusto che sappiate quali sono le caratteristiche da tenere d’occhio in un dispositivo del genere. Vediamole insieme:

  • Hardware: il mercato dei processori per TV Box è decisamente diverso da quello degli smartphone. Le leader in questo settore sono infatti aziende come RockChip, AMLogic e Realtek, che studiano processori appositamente per TV Box che li rendano scattanti e affidabili. Detto in soldoni, i processori sono divisi in “nuclei” chiamati core. Più core ha un processore, più sarà potente, più il TV Box sarà efficiente. Un occhio di riguardo va dato anche alla memoria RAM, che è quella che si occupa di gestire i processi del sistema operativo. Se a un certo punto il vostro dispositivo comincia ad andare a scatti, molto probabilmente è colpa della memoria RAM che è stata saturata e ha bisogno di essere svuotata. In questo caso basta un semplice riavvio, essendo la RAM una memoria volatile che perde tutti i suoi dati in assenza di corrente;
  • Certificazioni e DRM: va fatto un discorso importantissimo riguardo le certificazioni di un TV Box. Senza i giusti DRM (Digital Rights Management), infatti, non sarete in grado di visualizzare i contenuti multimediali offerti da piattaforme come Netflix. Facciamo chiarezza: tutti i TV Box che vi consiglieremo sono dotati dei DRM standard, i famosi Google Widevine di livello L3. Grazie ad esso avrete l’accesso a praticamente qualunque contenuto video, ma attenzione: solo in qualità standard, quindi 480p. Per poter avere l’alta definizione avrete bisogno dei DRM Google Widevine di livello L1, DRM molto difficili da trovare sotto una certa fascia di prezzo;
  • Sistema operativo: come già accennato, la maggioranza dei TV Box che vi mostreremo possiede Android, ma abbiamo anche delle alternative, da Windows ad Android TV. Ebbene sì, perché Android e Android TV sono due sistemi piuttosto diversi. Se Android è il classico sistema operativo personalizzato dall’azienda a seconda delle proprie scelte, Android TV è il sistema studiato da Google appositamente per apparecchiature del genere e anche Smart TV, e in certi casi – specialmente per l’utente medio – risulta essere la scelta migliore.

I TV Box più venduti

Di seguito troverete la lista dei TV Box più venduti su Amazon, magari già qui troverete quello che fa per voi. Quantità non significa però qualità, quindi vi consigliamo di dare una sbirciata anche ai nostri consigli in ogni caso.

https://amzn.to/3cZJxX8

 

https://amzn.to/2wQUN7Z

 

TV Box di fascia alta (sopra gli 80 Euro)

Partiamo dai dispositivi relativamente più costosi, quelli con i quali cadrete sempre in piedi e avrete tutto ciò di cui potreste avere bisogno, dalle ottime performance alla visualizzazione dei contenuti in HD.

https://amzn.to/3cXIya8

https://amzn.to/38UnSNb

 

Cominciamo con due dei migliori Box TV che siano mai stati creati, Shield TV e Shield TV Pro di Nvidia. L’azienda, specializzata nel gaming e votata alla produzione di schede grafiche, ha portato pochi prodotti che non fossero, appunto, schede grafiche, ma quelle poche volte che lo ha fatto non ha mai sbagliato. Rispetto all’unico – glorioso – modello del 2017, quest’anno l’offerta raddoppia, coprendo una varietà di utenza maggiore. La Shield TV “normale” è più compatta, ha “solo” 2 GB di RAM e 8 GB di memoria interna, e costa ovviamente meno. Il modello Pro può invece vantare ben 3 GB di RAM e 16 GB di memoria interna, oltre al design più “da gaming” con quel taglio sul corpo illuminato di verde. Entrami i box possono però vantare la presenza del potentissimo chip Tegra X1+, che promette di essere il 25% più veloce rispetto alla generazione precedente, supporto al 4K HDR e tecnologie Dolby quali Dolby Audio e Dolby Vision. Ovviamente i costi di entrambi i box non sono indifferenti, ma sono sicuramente la migliore scelta da fare a costo di spendere quei soldi in più.

https://amzn.to/3aLBdbQ

 

https://amzn.to/2w7jBs5

 

Il prodotto più fuori dagli schemi di questa guida è probabilmente lei, la Apple TV. Arrivato ormai alla sua sesta generazione, Apple TV è perfetta, ovviamente, per chi si trova all’interno dell’ecosistema del’azienda di Cupertino. Inoltre, con l’acquisto di uno di questi Box TV, Apple regala 1 intero anno di abbonamento al proprio servizio di streaming, TV+. Considerando che normalmente un anno costerebbe circa 120€ è decisamente tanto di guadagnato! Prodotto assolutamente raccomandato agli amanti della mela morsicata.

Questo è l’unico TV Box Windows che vi consiglieremo nella guida, perché sotto un certo prezzo non vale la pena acquistare un prodotto simile. Grazie a Windows 10, questo Beelink è in tutto e per tutto un mini PC utilizzabile anche per operazioni più complesse rispetto a quelle che permetterebbe un normale Box TV con Android. Inoltre, usare Kodi su Windows è un’esperienza generalmente migliore rispetto a quella su Android, anche se con le ultime versioni il gap è stato più o meno colmato. La CPU è un Intel Atom x5-Z8350 con frequenza di clock a 1,92 GHz e processore Intel HD Graphics 400 per gestire la grafica. Inoltre, la dotazione di porte è decisamente completa: non manca infatti una presa VGA per collegare il box anche alle televisioni più vecchie.

https://amzn.to/33ecvhN

Questo è l’unico TV Box Windows che vi consiglieremo nella guida, perché sotto un certo prezzo non vale la pena acquistare un prodotto simile. Grazie a Windows 10, questo Beelink è in tutto e per tutto un mini PC utilizzabile anche per operazioni più complesse rispetto a quelle che permetterebbe un normale Box TV con Android. Inoltre, usare Kodi su Windows è un’esperienza generalmente migliore rispetto a quella su Android, anche se con le ultime versioni il gap è stato più o meno colmato. La CPU è un Intel Atom x5-Z8350 con frequenza di clock a 1,92 GHz e processore Intel HD Graphics 400 per gestire la grafica. Inoltre, la dotazione di porte è decisamente completa: non manca infatti una presa VGA per collegare il box anche alle televisioni più vecchie.

https://amzn.to/38NwtkB

Nella fascia alta dei TV Box Android, questo Leelbox KM3 è il nostro preferito. Con i suoi 4 GB di RAM e il processore Quad-Core a 64 bit sarà possibile eseguire in maniera fluida qualsiasi operazione, ma la vera peculiarità di questo set-top-box è il sistema operativo: una versione personalizzata di Android 9, ma con una particolare e rara certificazione di Google che gli garantisce la piena compatibilità con i DRM Widevine L1, per sbloccare l’alta definizione su tutti i contenuti in streaming e altre funzioni come il Google Cast (in pratica potrete usare il box anche come una Chromecast, cosa che succede solo con i TV Box Android TV). In più, viene incluso un telecomando wireless (non a infrarossi) con un touchpad integrato, in modo da utilizzarlo come mouse, una comodità unica. Su questa fascia di prezzo è il nostro consiglio.

TV Box di fascia media (50-80 Euro)

Proseguiamo la nostra selezione scendendo di prezzo, arrivando a quella che forse è la migliore fascia di prezzo: pagando meno avrete infatti comunque degli ottimi prodotti con buone prestazioni, e in certi casi anche i DRM giusti per guardare in streaming i vostri film preferiti in HD.

https://amzn.to/3aVRPxo

 

https://amzn.to/39TARzO

 

Cominciamo la lista dei TV Box di fascia media già con il nostro preferito: lo Xiaomi Mi Box S con Android TV. Grazie al sistema ufficiale di Google, cucito appositamente per questo tipo di apparecchiature e Smart TV, avrete la piena compatibilità con i contenuti in streaming in HD senza pagare una cifra esagerata. Il telecomando fornito è molto più completo rispetto al suo predecessore, quello del Mi Box 3 (best buy ai suoi tempi), e ha anche un pulsante apposito per avviare velocemente Netflix. La dotazione di porte è un po’ povera, manca ad esempio la porta Ethernet, ma diciamo che a questo prezzo è una mancanza accettabile.

https://amzn.to/2w8oZLJ

Bomaker è un marchio che apprezziamo particolarmente, presente anche nel campo dei videoproiettori e delle cuffie True Wireless. Questo modello presenta una CPU Quad-Core abbinata a 4 GB di memoria RAM e 64 GB di memoria interna. La connettività è completa, con supporto al Wi-Fi Dual Band e Bluetooth 4.0. I contenuti multimediali, inoltre, sono riproducibili anche in 4K e addirittura in 3D (non in streaming, per il quale mancano le certificazioni necessarie). Le porte presenti su questo piccolino sono parecchie, troviamo addirittura un’uscita ottica, rara da trovare su dispositivi del genere.

https://amzn.to/2TQlsux

Scendendo ancora un po’ di prezzo troviamo questo popolare modello di Bqeel, l’R1 Pro. Nonostante il costo minore, troviamo comunque un processore Quad-Core a 64 bit, il Rockchip RK3318 con 4 GB di RAM e 32 GB di memoria interna. L’orologio digitale posizionato sulla parte anteriore risulta molto comodo, e il telecomando IR incluso nella confezione ha anche quattro pulsanti utilizzabili per controllare proprio la televisione, non il box. Non manca poi il supporto ai contenuti riproducibili direttamente dal box fino al 4K, il Bluetooth per collegare un paio di cuffie o una tastiera wireless, e Airplay per trasmettere i contenuti dai vostri dispositivi Apple.

https://amzn.to/3b4ZM3N

 

Il nostro ultimo consiglio in questa fascia di prezzo è questo HK1 Max. Ad un prezzo ancora minore rispetto ai modelli già citati, troviamo comunque un processore Quad-Core con 4GB di RAM, 64 GB di memoria interna,  Bluetooth 4.1, Wi-Fi Dual Band, supporto al 4K, 3D, e una dotazione di porte assolutamente dignitosa, che comprende una porta Ethernet. Sicuramente uno dei migliori prodotti per rapporto qualità-prezzo.

 

TV Box economici di fascia bassa (sotto i 50 Euro)

Scendiamo ancora di prezzo e arriviamo quindi alla fascia del “compromesso”: non troverete di certo dispositivi super prestanti che vi consentano di giocare o certificati per lo streaming HD (sicuri? Cercate la chicca a fondo paragrafo), ma almeno renderete smart la vostra TV spendendo il minimo sindacale e avrete comunque un prodotto utile in casa!

https://amzn.to/2IJ8J6m

Scendiamo nella fascia bassa di questo mercato, e troviamo questo T9 di Turewell, uno dei più venduti su Amazon, e forse anche uno dei migliori, perché ha praticamente lo stesso hardware dei TV Box di fascia più alta, che comprende: processore Quad-Core, 4 GB di RAM, 32 GB di ROM, Bluetooth 4.1 e via discorrendo. L’unica differenza è il sistema operativo, sempre Android 9, che è esteticamente meno gradevole rispetto alle personalizzazioni dei concorrenti, ma ugualmente ben funzionante.

https://amzn.to/38Uo2Eh

 

Non vi consigliamo di acquistare un TV Box Android economico per varie ragioni, tra cui l’affidabilità del prodotto che è sempre una grande incognita. Se volete spendere meno di 40 Euro, quindi, la migliore alternativa è sicuramente la Fire TV Stick di Amazon. A dire la verità, se il vostro interesse è unicamente lo streaming dei contenuti in HD, potete evitare di spendere soldi in più e ricadare subito su questo prodotto, visto che con i 30 Euro richiesti dalla versione base avrete le certificazioni necessarie. Amazon offre la Fire TV Stick in in 3 varianti: la Basic Edition, la più economica con un telecomando molto semplice, la versione 2019 con telecomando rinnovato che supporta Alexa, e la 4K che, come fa intuire il nome, supporta anche lo streaming in 4K.