La nostra Idea su questo nuovo drone in casa DJI
Il DJI Mavic Mini è il primo drone di DJI sotto i 249 grammi. È un dato di fatto che vedrai e ascolterai molto quando qualcuno parla di questo drone. E in alcuni più limitati di quanto le persone si rendano conto delle situazioni, ciò significa qualcosa. Ad esempio, in Canada significa che puoi pilotare il drone senza fare un test. E in Giappone, dove il Mavic Mini è in realtà ancora meno pesante (199 g, al costo di una batteria più piccola), significa che puoi volare lì all’interno della micro categoria.
E sì, è un’impresa impressionante. Quello che DJI è riuscito a racimolare in quel 249g è un drone che vola in 30 minuti e prende video da 2,7K. Cose che semplicemente non esistono altrove. Ma, per la maggior parte delle altre giurisdizioni in tutto il mondo, è un po ‘un falso senso del significato. Ad esempio, in questo momento significa semplicemente che non lo si registra – un’attività di 1 minuto che alla maggior parte delle persone non importa. Nel 2020 il quadro che potrebbe cambiare, a seconda della burocrazia del governo. E nell’UE il pavimento da 250 g e le relative regole proposte non si applicano ai “droni dotati di telecamere”, quindi sarai comunque soggetto alle stesse regole.
Tuttavia, mentre la società si è riempita molto con il Mavic Mini, hanno anche tirato fuori molto. Non c’è ostacolo / evitamento di oggetti, rendendolo il primo drone in quasi 4 anni che DJI ha realizzato senza la tecnologia. Inoltre, a differenza della maggior parte dei droni meno costosi di DJI, non puoi volare con il tuo cellulare. Richiede un controller, che lo rende leggermente meno portatile (o tascabile) di quanto possa apparire a prima vista.
Comunque – è impressionante. La domanda è: valgono questi compromessi? Questo è quello che ho deciso di scoprire.